L’altro lato di Mamusha, il retroscena

Mamusha, 15 ottobre. Retroscena di un’inaugurazione. Nella fattispecie quella della cooperativa “Nektar” di cui avrete già letto e sentito parlare (in caso contrario http://www.ipsia-acli.it/ipsia/it/component/k2/item/1169-kosovo-degustazione-di-miele-e-visita-alla-cooperativa-nektar-nel-giorno-dellinaugurazione). Il giorno prima è il giorno dei preparativi, del riepilogo (o riepiloghimi), del “c’è tutto?”, del come disponiamo le cose, della spolverata (più o meno finale) ai locali della cooperativa e dell’affissione dei manifesti, della prova del video. Tu speravi di andare a Mamusha a fare tutto ciò?!? Ma l’imprevisto, intrinsecamente balcanico, è dietro l’angolo, anzi dietro la cooperativa, o meglio sotto. Davanti ai locali della cooperativa c’è un gran movimento di mezzi che portano piatti, teglie di baklava, tavoli, che vengono dirottati sul retro. Che siano per domani? Quanto fermento! Continua a leggere

Annunci

1740 chilometri

La mia riflessione più profonda di questo mese è 1740.

Una cifra approssimata e bizzarra, la cui unità di misura è il chilometro.

È un numero interessante e, per quanto discutibile sull’ordine di grandezza, fondamentalmente parla di momenti, incontri e riflessioni. Alcune condivise, altre maturate lungo il tragitto in sacro silenzio. Il tutto su strada, nel limbo tra un punto di partenza ed uno di arrivo nel cui mentre si dispiega il viaggio. Viaggio sempre diverso per tipologia, protagonisti e percorsi. Continua a leggere