Vivaldi non è un compositore

Mercoledì sono stato al “Vivaldi”, un’associazione che oltre a mille altre cose si occupa anche del servizio mensa per i bambini svantaggiati provenienti sopratutto dal quartiere delle ferrovie, uno dei quartieri poveri di Scutari. Il compito mio e di Federica era quello di aiutare nella preparazione dei locali e nella distribuzione del cibo. E’ stato molto emozionante vedere questi trenta bambini fiondarsi all’interno della mensa e urlare contemporaneamente il nostro nome reclamando tutti un qualcosa di diverso che non riuscivamo a capire. A fine pranzo avevo imparato un sacco di parole nuove, e soprattutto avevo capito che sono io quello che ha da imparare da loro piuttosto che viceversa. Sapere che i bambini vanno a turno a scuola perché non ci sono abbastanza classi, vedere le loro condizioni di vita e sapere che per molte famiglie il servizio mensa gratuito per i loro figli a cui anche io collaboro è una cosa di vitale importanza sono cose che ti fanno riflettere. Fino a quando quello che faccio darà beneficio anche solo ad un bambino e le mie azioni avranno aiutato anche solo una persona a migliorare la propria vita, tutte le mie energie non saranno state spese invano. Se state per chiedermelo sappiate che la risposta è si, è quello che da sempre avrei voluto fare.

Roberto Mannai – servizio civile in Albania

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...