Tra speranza e disperazione: impressioni lavorando con i giovani di Nairobi

Nairobi è una città caotica, costantemente intasata dal traffico di automobili, camion e matatu (i famosi pullmini a 14 posti che costituiscono l’unica forma di trasporto semi-pubblico). Nairobi è una città la cui struttura è profondamente segnata dall’ingiustizia, lasciata in eredità dai colonizzatori britannici: il 55% della popolazione vive in baraccopoli di fango e lamiera che in tutto occupano solamente il 5% della terra mentre alcuni quartieri residenziali e la zona del centro sono caratterizzati dal tenore di vita europeo se non nordamericano.

Continua a leggere