Il turismo di massa è più razzista del Sudafrica pre-Mandela!

La settimana scorsa abbiamo avuto l’occasione di visitare la costa vicino a Mombasa, molto celebre come destinazione turistica. Tanti di noi avranno almeno un amico o un parente che è stato in vacanza sull’Oceano Indiano in Kenya… Tanti di noi crederanno una vacanza in un hotel un’occasione per rilassarsi vedendo un posto nuovo, conoscendo magari le persone locali e redistribuendo risorse… I giorni al mare mi hanno messo invece davanti agli occhi che l’industria del turismo, nella sua essenza, rischia di essere un sistema più razzista dell’apartheid! Un episodio è stato emblematico: abitando in una piccola guesthouse senza spiaggia di sabbia eravamo soliti passare dal cancello di un grande hotel a fianco per raggiungere la spiaggia (libera) davanti. L’ultimo giorno si è unito al nostro gruppo un amico kenyano, che lavora a Nairobi con noi. Ebbene, passare dal cancello con lui si è rivelato impossibile: la security glielo impediva, addirittura estraendo un paio di manette e pretendendo la sua carta d’identità! Di fronte alle nostre proteste, la risposta della guardia (ovviamente nera!) è stata: “blacks are problems!”. Abbiamo preteso di parlare con il direttore ma, come si suol dire, senza cavare un ragno dal buco. Un episodio del genere, sommato alle decine di cinquantenni in compagnia di ragazzine locali, alle pubblicità di cene di S. Valentino per 2500 scellini (metà del salario mensile di un kenyano) e a capanni dietro gli hotel con la scritta “Waste Food Only” (“solo rifiuti alimentari”) mi hanno reso piuttosto intollerante: turismo responsabile (ad esempio con la formula di “Terre e Libertà” a cui stiamo lavorando per Agosto) oppure, piuttosto che chiuderci in uno dei tanti Truman Show piazzati in giro per il mondo, risparmiamo il biglietto e restiamo a casa!

Martino Ghielmi
Servizio Civile a Nairobi – Kenya 2008/2009
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...