Marciando sotto l’acqua per dire “no!” a povertà e ingiustizie

Sabato scorso, 17 gennaio, abbiamo preso parte ad una marcia organizzata dalla parrocchia di Kariobangi per sottolineare, anche a livello locale, l’inizio del World Social Forum che quest’anno si tiene a Belem, in Brasile. Nel 2007 fa il forum era qui a Nairobi (e IPSIA aveva partecipato attivamente all’organizzazione) e la vera e propria battaglia ingaggiata contro povertà, disoccupazione, violenza e degrado non si è fermata. Nonostante la pioggia battente che ha trasformato le strade dello slum in ruscelli e pozze di fango, diverse decine di giovani hanno voluto sottolineare il loro impegno verso un sistema mondiale più giusto. La giornata di sabato è stata un’ottima occasione di incontro e riflessione comune per i rappresentanti di diverse realtà della società civile locale. C’eravamo anche noi (Martino e Giulia) a nome di IPSIA, mentre Francesco, servizio civile di Caritas, rappresentava un altro ponte tra l’Italia e il Kenya. Apertosi con una giornata di pulizia dello slum, il social forum locale si chiuderà il prossimo week-end con una tavola rotonda ed un concerto a Korogocho. Tante le sfide che bisogna affrontare per rendere reali i diritti di tutti. Tantissima la forza dei giovani coinvolti che a più riprese hanno sottolineato: “Dobbiamo sacrificarci impegnando tutte le nostre energie e competenze perché la situazione possa migliorare”. Quante volte lo pensiamo noi, in prima persona?

Martino Ghielmi
Servizio Civile a Nairobi – Kenya 2008/2009
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...