Dopo quattro settimane a Recife

Quarta settimana dal nostro arrivo a Recife, Brasile. Molte erano le paure che precedevano la partenza ma come spesso accade l’aspettativa è più spaventosa della realtà stessa… Fin da subito ci siamo inserite nell’ambiente lavorativo dell’Associaçao dos Trapeiros de Emaús,principale partner in loco di IPSIA. L’accoglienza è stata cordiale ma siamo rimaste stupite dalla timidezza che i lavoratori di Emaùs hanno dimostrato nei nostri confronti. Ogni giorno ci immergiamo in una piccola parte della loro vita,condividendo caldo, stanchezza e pause lavorative. I rifiuti degli altri diventano il nostro campo di lavoro,recuperiamo materiali, differenziamo la carta e il cartone, la plastica e la latta. A volte il lavoro è ripetitivo, a volte invece si scherza e si ride insieme. …a volte ci sembra di essere tutti uguali. Ma poi la realtà emerge inevitabile. Noi stiamo vivendo un’esperienza, importante, intensa, indimenticabile ma che rappresenta una parentesi di vita. Non siamo vincolati ad un destino definito, siamo diversi proprio perché noi abbiamo la fortuna di poter scegliere.

Alma Caiola
Servizio Civile a Recife – Brasile 2008/2009
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...